Il nervoso (col dress-code)

Io non lo so, che cos’ho, se sono solo io o se faccio parte di un insieme di persone come me, per adesso ho visto che sono solo io, ma magari c’è qualcun altro, nel mondo, che gli capita la stessa cosa, e questa cosa è che io da un po’ di anni, due o tre, diciamo, ci sono dei giorni che mi alzo al mattino e mi devo vestire bene, per lavoro, con la giacca, la camicia e tutto, e poi devo prendere la macchina, o un treno, e arrivo dai clienti e le persone che incontro dai clienti sono tutte vestite bene anche loro, con la giacca, la camicia e tutto, e anche loro magari si sono alzati al mattino e hanno dovuto prendere la macchina, o un treno, come me, e io li guardo, e poi mi guardo, e vedo che hanno tutti le camicie stirate, dritte, perfette, in tiro… E allora non lo so, che cos’ho, se sono solo io o se succede anche a qualcun altro, nel mondo, ma com’è che quando mi alzo al mattino e mi metto una camicia e lei è bella stirata, tutta dritta, perfetta e in tiro, che mi guardo allo specchio e mi stimo tutto inorgoglito di fronte e di profilo, com’è che dopo dieci minuti che mi son messo la cintura in macchina, o che son seduto sul treno nel mio posto prenotato, sembra sempre che sono andato a dormire vestito?

__________
Le altre puntate dove sbuffo dal nervoso sono qui.


Questa voce è stata pubblicata in cose così e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.