Archivi categoria: cose così

Una volta l’anno

Succede una volta l’anno, e per tre giorni filati, tutti gli anni, che tra Carpi, Modena e Sassuolo c’è l’uomo della strada che va in giro a piedi per le vie del centro con la faccia tirata e lo sguardo … Continua a leggere


Monterroso

E in un racconto intitolato Il dinosauro, del 1959, dentro a un libro che si chiama I racconti più brevi del mondo, del 2005, a cura di Gianni Toti, Augusto Monterroso dice che quando si svegliò, il dinosauro era ancora lì.


Salvo complicazioni

E quindi, ho scoperto dalla newsletter del Post, cui sono orgogliosamente abbonato e secondo me dovreste abbonarvi anche voi, chiunque voi siate, che ha vinto il COVID maschile su quella femminile. D’altra parte era già successo con l’AIDS e nessuno … Continua a leggere


Berger (e Chaplin)

E in un articolo intitolato Appunti sull’arte di cadere, pubblicato sul numero 1067 di una rivista che si chiama Internazionale, del 2014, John Berger dice che nel 1923, mentre la troupe di Charlie Chaplin girava La febbre dell’oro, nello studio … Continua a leggere


Pedagogia

La prima parola che aveva detto il Miny qualche anno fa, cioè la prima dopo mamma e dada, quand’era mini per davvero, era stata Guinness. Sembra una cazzata, ma è successo proprio così. La prima parola che ha letto, invece, è stata … Continua a leggere


Erofeev (2)

E sempre in un libro che si chiama Mosca-Petuškì (sottotitolo: Poema ferroviario), probabilmente del 1970, Venedikt Vasil’evič Erofeev dice che, oh, se tutto il mondo, se tutti, fossero come è lui adesso, mite e pavido, e se non fossero sicuri … Continua a leggere


Dei ricordi (19)

Il 7 settembre del 2015 scrivevo una cosa che diceva: (ci sono quei giorni un po’ così) che ti metti lì a laicare gattini su instagram. E sotto, mi commentavo da solo: Oggi c’erano anche un bel po’ di cani, … Continua a leggere


Erofeev

E in un libro che si chiama Mosca-Petuškì, probabilmente del 1970, Venedikt Vasil’evič Erofeev dice che bisogna rispettare le tenebre dell’anima altrui, e che bisogna guardarci dentro anche se dentro non c’è niente, anche se dentro c’è della robaccia, è … Continua a leggere


Ci sono rimasto male (non è vero)

Una cosa che mi ha sempre fatto scoppiare la testa è che quando ti arriva il referto di un esame che è andato bene c’è scritto NEGATIVO. E invece sul referto del tampone che abbiamo fatto tornati dalla Sardegna c’è … Continua a leggere


Il mare (un aggiornamento)

L’anno scorso avevo scritto una cosa che diceva così: Se devo dire una cosa su come sia cambiato il mare negli ultimi anni, e per mare intendo quello che noi di solito consideriamo mare quando diciamo «andiamo al mare» e cioè la spiaggia, gli … Continua a leggere