Archivi categoria: cose così

Lessico famigliare (2)

«Sai cosa manca in questa casa?» «?» «Un camino e un pianoforte.» «…»


Dei ricordi (22)

Il 27 novembre del 2015, più o meno verso l’ora di cena, non so neanche dire perché, avevo scritto una cosa che diceva così: Questa lunghissima assemblea condominiale dell’anima. A rileggerla, mi sembra che abbia una sua universalità. Forse. Mah.


Così va la vita (dipende dall’intonazione)

Io, che di calcio non so niente, posso solo dire che da bambini, negli anni 80, e poi da ragazzi, negli anni 90, quando ci si trovava per giocare a calcio o a calcetto per la strada o ai campetti, … Continua a leggere


I colori dell’autunno

Il problema di avere un cane in novembre è che se, per esempio, sei con lui al parco nella vostra passeggiata quotidiana, diciamo al mattino, e metti che tu sei lì che stai spippolando col cellulare per leggere le notizie … Continua a leggere


Due cose d’attualità

Ieri sera, negli ultimi minuti prima del coprifuoco, ero in giro con Rasko, il mio cane, nel parco sotto casa e ho incrociato uno che correva, un runner. Ci siamo guardati e avevamo un’espressione negli occhi che diceva più o … Continua a leggere


Così va la vita (semplicemente)

E quindi, dopo più di un mese di digiuni e terapie e dimagrimenti, col fegato (fegato fegato) spappolato, ieri sera tardi entrando in camera con la torcia accesa nel cellulare per non inciampare, ho sentito un rumore e un rantolo … Continua a leggere


Amato (e Russell)

E in esergo a un libro che si chiama Stupidistan, del 2020, Stefano Amato mette la citazione di un libro che si chiama Il trionfo della stupidità, dove Bertrand Arthur William Russell dice che il problema dell’umanità è che gli stupidi … Continua a leggere


C.C.C.P.

Chiedevo sempre a mio padre cosa volesse dire C.C.C.P., quando lo leggevo sulle canottiere degli atleti ai mondiali o alle olimpiadi. Mio padre rispondeva tutte le volte: «Col Cazzo Che Perdiamo!» Avevo dieci anni quando cadde il muro. Quasi undici. … Continua a leggere


Majakóvskij (2)

E in un articolo che si intitola La mia scoperta dell’America, del 1925, dentro a un libro che si chiama America, del 1997, Vladímir Vladímirovič Majakóvskij dice che se un americano fa solo punte di aghi, sa farlo meglio di ogni … Continua a leggere


Lessico famigliare

Grushenka: «Di chi è questo pezzo?» (lo canticchia) Io: «Cerco su Google» (cerco su Google) «dice Simon & Garfunkel.» G: «Ma valà.» Io: «Dice così.» G: «Stiamo invecchiando.» Io: «Guarda che Simon & Garfunkel sono dei grandissimi.» G: «Stiamo invecchiando.» … Continua a leggere