Archivi tag: dei discorsi

Softer Than Velvet (la trascrizione, più o meno)

[Venerdì 16 dicembre, alla Salumeria del Rock di Arceto di Scandiano, in provincia di Reggio Emilia, Giancarlo Frigieri ha suonato i Velvet Underground, mentre Franco Ori dipingeva Nico e Lou Reed e io leggevo delle cose che parlavano di Velvet … Continua a leggere

Pubblicato in cose così | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Tutta Palestra (quattro anni dopo)

[Quello che segue è un discorsetto in tre parti che ho letto ieri sera, all’AiaFolkFestival di Novi di Modena, il mio natìo borgo selvaggio, in mezzo al concerto di (glom!) Paolo Fresu e la Scraps Orchestra (che mi hanno anche accompagnato e … Continua a leggere

Pubblicato in cose così | Contrassegnato , , | 2 commenti

Il giorno in cui un racconto finisce

[Ieri l’elena e Chettimar si sono sposati. Meglio: li ho sposati io. Quello che segue è il discorso che ho pronunciato nella sala delle cerimonie di Palazzo Reale, a Milano. Ci sono molte virgole, le ho usate tutte ogni volta … Continua a leggere

Pubblicato in varie ed eventuali | Contrassegnato , | 2 commenti

Delle cose non prive di conseguenze

Ho finito di scrivere un discorso, si intitola “Delle cose non prive di conseguenze”. Devo leggerlo domani, davanti a un pubblico, diciamo, particolare.

Pubblicato in cose da fare | Contrassegnato | Lascia un commento

Tutta palestra

(Quello che segue è una specie di discorso di dieci-quindici minuti che abbiam fatto ieri, alla Fornace Carena di Cambiano, in provincia di Torino, durante una Festa della Solidarietà che raccoglieva due soldi per il mio natìo borgo selvaggio, Novi … Continua a leggere

Pubblicato in cose così | Contrassegnato , , , | Lascia un commento