«Scegli uno strumento e suonalo»

2 commenti

E io avevo scelto il pianoforte. Così, in maniera del tutto scriteriata, mi han fatto suonare un accordo di la-minore-settima-diminuito. Poi serviva un componente per un quartetto di clacson, e ovviamente non mi sono tirato indietro. E quindi, dopo aver aspettato i tempi tecnici che ci son da aspettare nel settore, quando si passa dalla registrazione alla pubblicazione, finalmente esce in digibook – vuol dire con la copertina cartonata rigida e il libretto plastificato molto stiloso e le foto ad altissima definizione e cose così – IL MIO DISCO. Che poi è Togliamoci il pensiero, il nuovo album di quel bravo canzonettista amico mio che si chiama Giancarlo Frigieri, dove ho suonato un accordo di la-minore-settima-diminuito e un clacson in un quartetto di clacson diretto come si deve da Giancarlo. Qui c’è scritto come fare per avere il disco. Qui si può ascoltare la titletrack, come la chiamano nell’ambiente (io suono in un’altra canzone, che s’intitola L’altra). Secondo me è molto bello.

__


Questa voce è stata pubblicata in varie ed eventuali e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a «Scegli uno strumento e suonalo»

  1. Anche nel ramo musicale. Diamoci una calmata, diamoci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*